News

MKPNews->Sci di Fondo->Val di Vizze a Reinhard Kargruber e a Carla Iellici   
Val di Vizze a Reinhard Kargruber e a Carla Iellici

Netto successo sulla distanza - ridotta per evitare il pericolo di valanghe - di 32 km, mentre sui 20 km si sono imposti Alexander Steinmair e Valentina Danese, unica vittoria extra-provinciale

 9 FEBBRAIO - Vittorie da pronostico alla 19ª Gran Fondo della Val di Vizze. In assenza del grande favorito Roberto De Zolt si impongono i fondisti locali con Reinhard Kargruber (nella foto) di Tesido sulla lunga distanza dei 32 km e Alexander Steinmair della Valle di Casies sui 20 km. Anche tra le donne vince la vipitenese Valentina Danese sui 20 km una altoatesina. L’unica vittoria extra-provinciale acquisita sulla lunga distanza quella della fassana di Moena Carla Iellici.

A causa delle condizioni meteo di questi giorni e di conseguenza delle strade non facilmente transitabili, tanti appassionati dello sci di fondo hanno preferito rimanere a casa questo fine settimana. Così alla partenza della Gran Fondo della Val di Vizze si sono presentati solo in duecento. Purtroppo anche il grande favorito Roberto De Zolt (due volte vincitore in Val di Vizze nel 2005 e 2007)  non ha potuto gareggiare. Il bellunese non si è ripreso da una influenza e ha dovuto dare forfait.

Inoltre per le forte nevicate nei ultimi giorni si è dovuto anche accorciare le distanze nel fondovalle, per pericolo di caduta valanghe, dai previsti 42 km a 32 km e dai 25 ai 20 km. In più anche la partenza è stata spostata di trenta minuti, alle ore 10.30. Si doveva ripristinare la pista in un punto, dove a causa di una improvvisa chiusura di una bocca per il passaggio dell’acqua per uso idroelettrico è stata allagata la pista di gara. Con lo spostamento di tanta neve in quel punto si è riuscito a risistemare la pista.

 Subito dopo la partenza si sono messi in testa i grandi favoriti. In località Fosse (km 7) transitava per primo il grande favorito Reinhard Kargruber, vincitore nel 2006. A inseguire il forte fondista di Tesido erano il fiemmese di Predazzo Federico Redolf e l’altoatesino Alexander Steinmair, vincitore l’anno scorso sui 25 km. Più dietro un gruppetto composta da Mirko Zanotti, Hansjörg Feichter, Richard Andres, Alois Niederstätter, Friedrich Nöckler e Devis Da Canal.

All’inizio della salita verso il fondovalle transitva ancora per primo Kargruber, inseguito da Steinmair, che è riuscito a staccare Redolf in leggera crisi. Ancora prima della discesa verso il traguardo Steinmair è riuscito a riprendere il fuggitivo. Insieme (nella foto) hanno proseguito verso il bivio dei 32/20 km. Mentre Kargruber ha deciso di correre la lunga distanza e aggiudicarsi anche lo sprint intermedio, Steinmair ha proseguito del suo passo verso il traguardo dei 20 km. Con grandi distacchi i due pusteresi si sono aggiudicano le rispettive vittorie. 

INTERVISTE UOMINI

Alexander Steinmair – Val Casies (1./20 km): Oggi ho avuto sci molto veloci e sono stato in grado di riprendere Kargruber. Dopo la maratona di Berlino, dove ho corso in 2.34 ore, non mi sono allenato per più di due mesi e solo a metà dicembre ho ripreso con lo sci di fondo. Purtroppo alla Dobbiaco-Cortina ho rotto un bastoncino e per quello voglio rifarmi alla Gran Fondo della Valle Casies, magari con una vittoria sui 30 km.

Federico Redolf – Predazzo (2./20 km): Alexander era più forte di me, e vedendo, che non ero proprio in giornata ho preferito correre la corta distanza. Meglio un secondo posto sicuro. Adesso faccio ancora le granfondo della Valle di Casies e quella di Val Ridanna. Spero di poter tenere il secondo posto nella classifica Master Tour dietro a Roberto De Zolt. Comunque dopo questo inverno piutosto duro sogno già il caldo al mare.

Devis Da Canal – Ridanna (3./20 km): Ho chiuso la mia attività da biathleta di Coppa del mondo nel 2005 e adesso corro solo per passione. L’incidente con gli skiroll ad Oberhof in Germania, dove mi sono rotto due ernia, mi ha praticamente rovinato anche la carriera dopo aver vinto anche il titolo mondiale Junior nel Biathlon nel 1995 ad Andermatt in Svizzera.

Reinhard Kargruber – Tesido (1./32 km): Alla prima salita ho voluto vedere come stavano i miei concorrenti e ho visto che oggi sarebbe potuta potrebbe andare bene. Dopo ho controllato la corsa ed ero curioso di vedere quale distanza intraprendesse Steinmair. Vedendo che girava verso i 20 km sono andato al mio passo al traguardo. Nei prossimi giorni faccio le gare dei finanzieri al Passo Rolle e dopo punto alla gara in classico della Gran Fondo Val Casies. Se va bene quella, faccio anche la gara in skating il giorno dopo.

Friedrich Nöckler – Brunico (2./32 km): Oggi sono mancati i grandi big e così ho potuto fare, anche grazie ai sci perfetti, un bel piazzamento. In questa stagione ho fatto tutte le granfondo e quello odierno è stato il miglior piazzamento. Se penso che ormai ho già 55 anni, sono più che contento.

Richard Andres – Lasa (3./32 km): Quest’anno mi sono di nuovo allenato tanto. Siccome c`è tanta neve, come boscaiolo non posso lavorare più di tanto. Così mi rimane anche il tempo per allenarmi. Oggi mi sono sentito molto bene e adesso punto alle Gran Fondo di Val Casies e Ridanna.

INTERVISTE DONNE

Valentina Danese – Vipiteno (1./20 km): Dopo il secondo posto quest’anno alla Dolomitenlauf di Lienz sui 25 km, oggi ho vinto la mia prima Gran Fondo. La Iellici era sempre davanti a me, e vedendo che si era decisa per la lunga distanza ero sicura di potercela fare. Alla Gran Fondo Val Casies voglio invece fare i 42 km. Faccio l’insegnante e per questo non mi rimane tanto tempo per allenarmi. In più ogni settimana una gara, è abbastanza difficile.

Renate Tötsch – Val di Vizze (2./20 km): Mi piace molto fare le granfondo e l’anno scorso in Val Ridanna sono stata terza. Con cinque figli poi non è facile trovare il tempo per allenarmi. Comunque questa oggi era per me la prima gara quest’anno. È da 15 anni che faccio le granfondo.

 Carla Iellici (nella foto con Soraruf)– Moena (1./32 km): Ero sempre davanti, ma siccome non conoscevo le mie avversarie, potreva nascere sempre una sorpresa. La pista oggi non era molto veloce. È da due anni che non faccio più la Marcialonga, poiché non sono molto abituata allo stile classico. Ma quest’anno, a vederli passare, mi è venuta una grande voglia di riprovare. Nella mia lunga carriera in 20 anni ho fatto tanti piazzamenti, ma ho corso sempre a livello amatoriale.

Maria Olivia Soraruf – Tesero (2./32 km): Dopo la Dobbiaco-Cortina oggi ho fatto la seconda gara di questa stagione e il miglior piazzamento in trent’anni che pratico lo sci di fondo. Le più forti oggi per il brutto tempo non sono venute e cosi è saltato fuori un bel piazzamento anche per me. Ho fatto in tutto anche dieci Marcialonghe. 

JOSEF RAINER – PRESIDENTE AS ORSO BIANCO:

Con una nevicata leggera il tempo oggi poteva essere ancora peggio e per quello sono anche contento. Certamente abbiamo pensato che partecipassero più fondisti. Per il prossimo anno comunque vogliamo entrare anche nel circuito italiano Master Tour e così possiamo contare almeno con un centinaio di partecipanti in più.

Classifiche:

Uomini, 32 km:

1. Reinhard Kargruber (GS Hartmann) 1:35.22; 2. Friedrich Nöckler (GS Hartmann) 1:35.22; 3. Richard Andres (SV Prad) 1:38.47; 4. Mirko Zanotti (Agonistica Boscoreale) 1:40.02; 5. Nico Zanotti (Agonistica Boscoreale) 1:40.54; 6. Martin Bergmeister (ASV Neustift) 1:40.56; 7. Francesco Mich (UC Cornacci) 1:41.00; 8. Stefano Alberti (Sci Nordico Sportful) 1:44.52; 9. Alessandro Galassini (Agonistica Boscoreale) 1:47.29; 10. Martin Rainer (ASV Freienfeld) 1:48.47.

Donne 32 km:

1. Carla Iellici (Bogn De Nia) 1:53.00; 2. Maria Olivia Soraruf (US Cornacci) 2:03.32; 3. Theresia Einackerer (ASC Rasen) 2:21.26; 4. Daniela Scaccabarozzi (SC Comunità Valsassina) 2:21.50; 5. Klaudia Ludwig (Deutschland) 2:31.09.

Uomini, 20 km:

1. Alexander Steinmair (RG 5V Loipe) 59.25; 2. Federico Redolf (GS Hartmann) 1:00.47; 3. Devis Da Canal (ASV Ridnaun) 1:00.48; 4. Alois Niederstätter (GS Hartmann) 1:02.08; 5. Hansjörg Feichter (SV Taisten) 1:03.06; 6. Stefan Taschler (RG 5V Loipe) 1:03.19; 7. Luca Argani (Arete Club ASD) 1:03.20; 8. Lino Tonon (GS Hartmann) 1:03.34; 9. Josef Köhl (SV Deuschnofen) 1:04.20; 10. Josef Holzer (ASV Eisbär) 1:04.48.

Donne 20 km:

1. Valentina Danese (ASV Gossensaß) 1:11.26; 2. Renate Tötsch (ASV Eisbär) 1:15.05; 3. Susanne Jährling (Deutschland) 1:19.23; 4. Rita Brunner (ASV Ridnaun) 1:20.55; 5. Sandra Sorg (ASV Ridnaun) 1:25.32.

Giorgio Brusadelli
www.fondoitalia.it




Da staff, Lunedě, 09 Febbraio 2009 15:43, Commenti(0)
Commenti


MKPNews ©2004-2005 All rights reserved
 
© 2000-2006 skiroll.it - all rights reserved - created by Rob


MKPortal M1.1 Rc1 ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.25428 secondi con 9 query