News

MKPNews->Gare   
Torna il bel tempo e fiocca l'oro per Di Gregorio e Pizzutto

Nella mass start degli Europei di Yaroslavl rivincita degli azzurri anche con l'argento di Mateja Bogatec e il bronzo di Anna Rosa. Giochi sporchi dei russi bloccati dal controllo con la TV

 YAROSLAVL (Russia) - 5 agosto 2006 - Rivincita promessa e regolarmente avvenuta nella mass start. Come da programma e tradizione consolidata almeno in Coppa del Mondo, tanto più che stavolta si è corso in condizioni regolari meteorologicamente parlando. Cioè senza più pioggia cadente ma tuttavia con strada bagnata solo nella zona alberata lungo il Volga, dove erano rimaste pozze isolate retaggio della giornata precedente. Per nulla regolare invece la tattica adottata dalla nazionale russa che, certamente per quanto riguarda le gare femminili seniores e juniores, ha giocato ripetutamente sporco. Una manovra preordinata ai danni delle nostre atlete, con ricorso a colpi scorretti che hanno portato alla caduta di Viviana Druidi e Ana Kosuta, risoltati fortunatamente con abrasioni e brutte botte ma, purtroppo, anche con l’uscita di scena dalla lotta per le medaglie e la possibile compromissione della team sprint di domani.

Cosa che non è stata possibile nella gara seniores maschile, che ha concluso la giornata, per il semplice fatto che i CT delle altre squadre, Pierluigi Papa in testa, hanno richiamato l’attenzione di Martin Niklass, il lettone delegato tecnico FIS ad un maggior controllo in corsa. E’ stato così deciso di piazzare una macchina davanti al gruppo, con riprese TV che potessero registrare eventuali manovre proibite, e contemporaneamente richiamato all’ordine Leonid Golubkov, il delegato ...


Da staff, Sabato, 05 Agosto 2006 14:55, Commenti(1), Leggi tutto
Pioggia sulla KO sprint europea: solo 3 bronzi per gli azzurri

Li hanno ottenuti Alessio Berlanda, Anna Rosa e Solange Chabloz. A Yaroslavl, in casa propria, i russi, con 2 ori e un argento si prendono la rivincita delle batoste di Coppa del Mondo

 YAROSLAVL (Russia) - 4 agosto 2006 - Acqua sullo sprint europeo, leggerissima ma caduta incessantemente per tutta la giornata, e già in partenza sono sfumate le medaglie d’oro che pure erano alla portata della squadra azzurra e sulle quali si faceva affidamento. Ci si è dovuti accontentare di tre medaglie di bronzo: Alessio Berlanda (a destra nella foto sul podio) e Anna Rosa seniores, Solange Chabloz juniores. Rivincita russa, quindi, piena e meritata, e del resto anche ipotizzata dopo le batoste rimediate nelle prime due prove di Coppa del Mondo in Croazia e sulla Presolana, con i due vincitori, Igor Glushkov e Inna Zaitseva, all’altezza del titolo. Giocando in casa hanno rinforzato le fila, messo in campo gli elementi migliori, schierandone alcuni per la prima volta, come lo junior Ival Kalachev, che però è stato battuto dal norvegese Ragnar Andresen, un ragazzone grosso due volte i fratelli Pizzutto, che fin qui avevano dominato la categoria. Glauco, il maggiore d’età, ha dovuto accontentarsi del quarto posto, mentre Solange Chabloz (nella foto in basso: a sinistra, con Ana Kosuta, quinta classificata) è riuscita a salire sul podio, terzo gradino, come già aveva fatto in Coppa del Mondo.

Ma torniamo ai due russi seniores, Glushkov e Zaitseva (nelle foto in basso). Due mostri fin dalle prime battute; una spanna sopra. Lei tornata alla forma migliore dopo la maternit&agrav ...


Da staff, Sabato, 05 Agosto 2006 08:15, Commenti(0), Leggi tutto
Alfio Di Gregorio e Kezia D'Incal nel Trofeo Panorama

A Piancavallo skirollisti e pattinatori impegnati nel Memorial Beatrizzotti che, con la Rovereto-Bolzano di 100 km, era valido per la combinata del circuito MBE. Successo finale del toscano Mattia Luconi

 PIANCAVALLO 30 luglio – Skirollisti e pattinatori insieme per il 2° Trofeo Panorama, Memorial Giancarlo Beatrizzotti, gara valida come 9ª Prova di Coppa Italia F.I.H.P con partenza dalla località Pezzeda sulla strada Barcis-Piancavallo sulla distanza di 11 km per le categorie maggiori e ridotta per le categorie giovanili.

I pattinatori, una decina, si sono naturalmente schierati nella manifestazione promozionale. Le due gare erano valide per l'assegnazione del titolo"Iron Roller" in combinata con 100km Roller Extreme da Rovereto a Bolzano, affrontata in una giornata di vento contrario che ha costretto alla resa più della metà dei partecipanti e ad una sfacchinata quanti hanno raggiunto il traguardo. Per quanto riguarda i pattinatori il successo è andato al toscano Mattia Luconi (nella foto con il trofeo IRON Roller decorato personalmente dal suo ideatore Max Bavieri), davanti all'altro pattinatore Oscar Battilana e agli skirollisti Graziano Rocchi ed Egidio Spreafico.

Fra gli skirollisti scontata l’affermazione di Alfio Di Gregorio, il solo degli azzurri presente a questa gara dove ha fatto la prova generale per il campionato europeo in programma per il fine settimana in Russia, a Yaroslavl. Non ha voluto mancare a questo Memorial, che ha visto Roberto Tonussi in veste di organizzatore con la collaborazione dello Sci Club Panorama. La manifestazione, infatti, è intitolata alla memoria del ...


Da staff, Lunedě, 31 Luglio 2006 20:52, Commenti(0), Leggi tutto
Valerio Theodule e Viviana Druidi tricolori nel pursuit

La manifestazione ha avuto luogo a Pragelato: prologo in salita sul Colle delle Finestre, inseguimento in un circuito in paese nella zona dei trampolini delle Olimpiadi di Torino2006

 PRAGELATO (TO) 22/23 luglio – Viviana Druidi e Valerio Theodule hanno vinto il titolo tricolore del pursuit. Teatro della gara, organizzata dallo Sport Club Angrogna, il paese dell'Alta Val Chisone che febbraio è stato in sede delle Olimpiadi di fondo, salto e combinata nordica. Prologo in salita nel tardo pomeriggio del sabato da Pourrieres al Colle delle Finestre, sulla strada che il Giro d’Italia 2005 ha percorso in discesa prima di raggiungere il traguardo del Sestriere; inseguimento la mattina della domenica su un circuito ricavato nella zona dei trampolini. Una sistemazione di fortuna, in quanto sono ancora in corso i lavori della strada parallela che corre sulla sponda opposta del fiume che consentirà, in un prossimo futuro, di poter  disporre di un anello sul quale disputare ogni genere di corse, non solo di skiroll, in un'ambientazione lontana dal traffico.

In questa occasione si è dovuto ripiegare su un’andata e ritorno sicuramente angusta, caratterizzata dalla presenza di numerosi tombini, ma in pieno centro abitato, e questo ha agevolato la presenza del pubblico senza infastidire più di tanto i concorrenti che a situazioni del genere sono ormai assuefatti. C’è stato qualche problema, che comunque non ha inficiato la regolarità e il risultato della gara che ha premiato i due elementi più forti. Viviana Druidi, che ha trovato il terreno ideale per esprimersi, e Valerio The ...


Da staff, Giovedě, 27 Luglio 2006 13:03, Commenti(0), Leggi tutto
Pietro Piller Cottrer e Anna Rosa tricolori

L'olimpionico ha approfittato del vantaggio acquisito nel prologo per una trionfale marcia nel successivo inseguimento. Per l'alpina successo in volata su Viviana Druidi e Mateja Bogatec

 MONTEBELLUNA (TV) 16 luglio 2006 - L’albo d’oro dei campionati italiani di skiroll si arricchisce di un nome prestigioso, quello di Pietro Piller Cottrer, tricolore “in piano” (nella foto il podio). Il fondista, campione mondiale della 15 km a tecnica libera, medaglia d’oro olimpica in staffetta e bronzo nel pursuit, ha infatti dominato la gara seniores pur essendo reduce da una settimana di raduno “pesante” con la nazionale azzurra a San Giacomo, sulle pendici del Monte Baldo, e da una partita di calcio a Taibon Agordino dove ieri la stessa nazionale ha affrontato la squadra femminile di Trichiana, che milita in serie C, vincendo per 7-3. Una partita “vera”, maschia si potrebbe dire senza tema di smentite visto che nessuno era disposto a perdere. Di cavalleria nei confronti del sesso cosiddetto debole non se n’è certo vista: tutt'al più ci si è limitati tirare indietro il piede nei contrasti. E lo si può capire perché c'è di mezzo una questione di prestigio, di orgoglio, del mazzo che avrebbero fatto ai fondisti se le donne li avessero messi sotto. Un incontro divenuto ormai tradizionale per il semplice fatto che lo sponsor della squadra femminile è la Keralpen, industria che fabbrica stufe di maiolica, che è stata il primo sponsor dello stesso Pietro che è riconoscente a chi lo ha aiutato e promuove l’iniziativa.

A questo campionato, che l’ha visto pia ...


Da staff, Lunedě, 17 Luglio 2006 13:43, Commenti(0), Leggi tutto
 7 Pagine 1 2 3 4 5 6 7 


MKPNews ©2004-2005 All rights reserved
 
© 2000-2006 skiroll.it - all rights reserved - created by Rob


MKPortal M1.1 Rc1 ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.15382 secondi con 14 query