Monitorare le andature con l'Ercolina
 

L'Ercolina di Mirco Collavo Ŕ diventata l'oggetto del desiderio per gli amanti degli sci stretti, e nemmeno noi di skiroll.it abbiamo resistito alla tentazione di possederne una. In seguito e per alcuni mesi, ci siamo cimentati in sedute di allenamento basate esclusivamente sul tempo: dieci o quindici minuti di riscaldamento, seguiti da alcune serie di ripetute su pochi ma interminabili minuti.
L'idea ci Ŕ venuta una sera, nel tentativo di quantificare l'allenamento prodotto durante una di queste sedute.
    

In pochi minuti e con l'aiuto di poche viti e di un potente nastro biadesivo, abbiamo montato sull'Ercolina un vecchio contachilometri da MTB. Innanzitutto abbiamo fissato con il biadesivo il piccolo magnete di forma discoidale, sulla parte interna di una delle due pulegge dentate. Con lo stesso biadesivo abbiamo fissato alla piastra principale, una squadretta a "L" sulla quale abbiamo montato il sensore che rileva il passaggio del magnete. Il contachilometri Ŕ stato infine montato su di un tubo in plastica di 25 mm di diametro, avvitato a sua volta sulla tavola che fissa l'Ercolina al muro.

Tutto il montaggio ha richiesto solo pochi minuti di lavoro ed ha funzionato alla perfezione fin dal primo istante.
E' chiaro che le velocitÓ e i km percorsi sono "virtuali", ma i valori indicati sono interessanti ai fini della quantificazione dell'allenamento, e in particolare la velocitÓ media risulta molto utile per determinare la mole di lavoro prodotto.

Per ogni giro del rullo sul quale Ŕ avvolta la corda dell'Ercolina, si ha uno sviluppo della fune di circa 192 mm, montando un ciclocomputer che permetta di settare la circonferenza della ruota su questo valore, otterremo la velocitÓ effettiva sviluppata dalla spinta delle braccia ed i km percorsi.

Alcuni modelli di ciclocomputer prodotti dalla ditta CATEYE  (per esempio i modelli "Astrale cc-cd 100" , "Cordless2 cc-cl200", ecc.), permettono di impostare la circonferenza della ruota partendo da valori minimi di 100 e addirittura di 0 mm, per cui risulteranno adatti a questo scopo.

Come abbiamo giÓ detto, si tratta solo di un tentativo molto artigianale e a costo praticamente nullo, che per˛ ha dato risultati incoraggianti, se poi Mirco ci mettesse lo zampino….

RT
Redazione skiroll.it

 


HOME