Skiroll.it: Aggiornato il 17-05-06.

Erika Bettineschi e Valerio Theodule nel pursuit di Valpelline

Dopo un sabato autunnale con pioggia torrenziale e neve a 1600 metri, la giornata di domenica si Ŕ presentata con cielo terso, aria pulita e frizzante e una temperatura ideale per una gara di skiroll in salita.

La gara (3¬ Prova di Coppa Italia, Valpelline Ollmont) si Ŕ svolta su una prima parte di tracciato lungo 5 km in leggera salita da percorrere in tecnica libera, tracciato che ha portato dall'incrocio con la strada per Doues fino in p.zza a Valpelline; da Valpelline gli atleti, dopo avere cambiato gli skiroll hanno affrontato in tecnica classica i 5 km di salita impegnativa che li divideva dal traguardo a Ollmont.



Alla partenza circa 35 atleti delle categorie Senior e Master. La prima parte di gara ha visto l'allungo dei 3 atleti dell'Esercito seguiti dal "civile" Cristian Ivaldo del S.C. Angrognia, mentre nella seconda parte le posizione si sono capovolte con arrivo a Ollmont del militare Valerio Theodule (sopra nella foto di repertorio), seguito a 15 secondi abbondanti da Cristian Ivaldo e in terza posizione dall'altro militare Simone Paredi a circa 42 secondi dal primo. Indubbiamente la seconda parte di gara ha fatto la selezione della manifestazione. In campo femminile nessun problema per Erika Bettineschi (Brianza Skiroll Club) che ha staccato di 2'e 40" la compagna di squadra Francesca Rebecchi e di quasi 5 minuti Chantal Chabloz dello Skiroll Club ComunitÓ Montana Monte Cervino.

Le altre categorie, dai giovanissimi agli juniores, hanno gareggiato in tecnica classica sulla seconda parte del percorso.
All'arrivo per tutti gli atleti (e accompagnatori) la gradita sorpresa di un ristoro a base di dolci tradizionali valdostani.
La gara Ŕ stata ripresa da una troupe della RAI.
Ottima l'organizzazione della manifestazione che ha visto in prima linea, oltre ai club organizzatori Monte Cervino e sci club Valpelline, anche i sindaci e gli abitanti dei paesi di Valpelline e Ollmont.
Impegnati ben 6 cronometristi per il rilievo dei tempi di gara.
Il tracciato era scrupolosamente controllato dal personale e un simpatico speacker ha accompagnato gli atleti al traguardo.
Da non dimenticare le convenzione che gli organizzatori hanno stipulato con gli alberghi e i ristoranti dei due paesi.
Peccato per la scarsa partecipazione, 47 atleti in totale, a una gara che ben potrebbe inserirsi tra le migliori del panorama nazionale.

La classifica completa (pdf)

Aggiornato il 17-05-06.